Enogastronomia e Prodotti Locali

L’Italia, si sa, è la Nazione per eccellenza del gusto, del cibo genuino e della buona tavola! Ogni regione, ogni paese e ogni valle ha le proprie tradizioni culinarie, orgogliosamente custodite e tramandate di generazione in generazione. Anche la Valbelluna e i paesi del Feltrino hanno i propri piatti tipici e tradizionali, preparati con prodotti locali e ingredienti autentici che solo la montagna può offrire! La semplicità e le origini popolari sono il filo conduttore dell’enogastronomia Feltrina!

____________________O____________________

____________________O____________________

Soggiornando tra le vallate prealpine scoprirete un variegato mondo di sapori, con le pietanze del nostro territorio e i prodotti tipici! Il gustoso ricordo della vostra vacanza Feltrina è garantito!

Ecco a voi “un assaggio” delle nostre tradizioni culinarie!

________________________________________

Strada dei Formaggi e dei sapori delle Dolomiti Bellunesi

L’idea di creare “La Strada dei Formaggi e dei Sapori” nasce per promuovere, a livello turistico e commerciale, i prodotti lattiero-caseari e agroalimentari della Provincia di Belluno, incentivando la collaborazione tra i produttori e i ristoratori locali. In un mondo veloce e moderno, la salvaguardia delle tradizioni e la valorizzazione delle nostre specialità sono elementi essenziali per riscoprire il delicato connubio tra sapori e territorio!

Alcuni tra i prodotti caseari più conosciuti del Bellunese e del Feltrino sono il Formaggio Piave DOP, il Morlacco del Grappa, il Formaggio Dolomiti, la Tosella e lo Schiz (che accompagnato alla polenta, con un sugo di panna, costituiva il “piatto dei poveri” per eccellenza).

________________________________________

Pastìn (P.A.T.)


Nella tradizione di montagna, la produzione di carne e salumi è considerata un momento di festa popolare (nel dialetto Feltrino “far su la becarìa”). Il Pastìn è il cavallo di battaglia della cultura gastronomica bellunese, preparato con carne macinata di suino e bovino, lardo, sale, pepe, spezie, vino e aromi diversi in base alla tradizione delle singole famiglie.

Consumato sia crudo che cotto (alla griglia o in padella), il Pastìn si propone perfettamente in mezzo a due fette di pane o servito con la classica polenta di storo!

________________________________________

Mais sponcio (P.A.T.)


Antica varietà di mais dichiarata “in via d’estinzione”, da cui si ricava una farina integrale ricca di fibre e dal sapore unico. Il nome dialettale “sponcio” (=che punge) si riferisce alla forma che hanno i chicchi, cioè la tipica forma pungente. L’ambiente delle Prealpi Feltrine è ideale per la coltivazione di questo particolare tipo di mais, che su larga scala è stato purtroppo superato dalle grandi colture industriali. Viene infatti prodotto e coltivato solo in piccole quantità ed è tutelato dal Consorzio del Mais Sponcio.

Con la sua farina si prepara la vera e propria polenta di montagna, corposa, saporita e “grezza”, classica e preziosa specialità Veneta!

________________________________________

Grappe aromatizzate, liquori e distillati

Tenaci, limpidi e forti come il carattere dei nostri popoli, i distillati sono la vera essenza della montagna! La Valbelluna offre un’ampia gamma di prodotti naturali con cui si preparano grappe e liquori aromatici: si va dalle erbe alpine come il ginepro, il pino mugo e la genziana, ai dolci liquori di fragoline, ciliegie e frutta secca. Fino agli ’60 quasi ogni famiglia possedeva un piccolo alambicco per la distillazione: è proprio da questa antica usanza che nasce la rinomata tradizione delle Grappe Venete!
Il liquore simbolo dei nostri paesi è senza dubbio il Nocino, preparato con 13 Noci Feltrine, acquavite, zucchero, chiodi di garofano, cannella e buccia di limone.

I ristoranti, i rifugi alpini e le “ostarie di paese” fanno a gara per proporre i distillati più pregiati e le novità della stagione! Divertitevi a scoprire gli ingredienti dei nostri distillati, con degustazioni guidate oppure un’allegra bevuta in compagnia di amici, nei rifugi delle Prealpi Feltrine!

Per visite guidate e degustazioni, vi proponiamo una nota distilleria locale, la “Distilleria Le Crode”, località Quero-Vas. http://www.distillerialecrode.com/

________________________________________

Orzo bellunese (Presidio Slow Food-P.A.T.)


Come il mais sponcio, anche il vero e proprio orzo bellunese è ormai coltivato in piccole quantità e in remote aree di montagna. Per la sua produzione vengono impiegati metodi eco-compatibili e la raccolta è spesso accompagnata ad eventi folkloristici e momenti di festa. L’orzo bellunese è l’ingrediente principale di zuppe e orzotti, ma viene anche macinato per ottenere delle ottime farine oppure maltato per la produzione della Birra Dolomiti!

________________________________________

Zafferano delle Dolomiti


Definito “l’Oro delle Dolomiti”, lo zafferano è una pregiatissima spezia proveniente dall’oriente, le cui prime tracce nella nostra provincia risalgono ai tempi della Repubblica di Venezia. Di recente è stato creato il progetto “Zafferano Dolomiti”, che si propone di riportare questa delicata coltivazione nelle terre delle Prealpi Feltrine, unendo i coltivatori locali per promuovere questo nuovo marchio. Il terreno delle nostre montagne è ideale per la coltura di questa spezia, che necessita di una notevole escursione termica e di temperature piuttosto rigide (la raccolta avviene infatti nel mese di ottobre).

Lo Zafferano Dolomiti è oggi una realtà riconosciuta e un’eccellenza del nostro territorio!

________________________________________

Fagiolo di Lamon (I.G.P.)


Spesso vittima di imitazioni mal riuscite, il Fagiolo di Lamon I.G.P. è un prodotto alimentare orgogliosamente difeso dai bellunesi! Viene coltivato principalmente nei paesi di Lamon e Sovramonte da piccoli agricoltori certificati, ma è diffuso in tutta la Valbelluna! Appartiene alla categoria dei fagioli borlotti e nelle nostre vallate ne esistono 4 tipologie: lo spagnolet, lo spagnol, il calonega e il canalino. Sono varietà diverse fra loro per forma e dimensione, ma accomunate da eccellenti caratteristiche organolettiche e dalle proprietà della buccia!

________________________________________

Patata di Cesiomaggiore (De.Co-P.A.T.)


Apprezzata ovunque per le sue qualità, la sua genuinità e i metodi di coltivazione rigidamente disciplinati! Nella coltivazione della patata di Cesiomaggiore è vietato l’utilizzo di qualsiasi metodo chimico, diserbante, insetticida o antigermoliante. Questo prezioso frutto della terra viene esposto e venduto alla famosa Festa Provinciale della Patata di Cesiomaggiore, organizzata ogni anno l’ultimo weekend di agosto. In questo evento, le patate vengono celebrate in ogni forma e ricetta!

Nel 2018 è stato realizzato lo gnocco di patate più lungo del mondo! Con i suoi 1.037 metri di bontà, preparato con 150kg di farina, 250 uova, 300kg di patate, 1kg di sale e 400gr di brodo vegetale granulato, lo gnocco ha regalato al comune di Cesiomaggiore un Guinnes World Record!

________________________________________

Zucca santa Bellunese (P.A.T.)


Ortaggio coltivato in tutti i paesi delle Prealpi Feltrine, noto per la sua caratteristica forma appiattita e molto grande. Il suo sapore fine e dolce rende la Zucca Santa un ottimo ingrediente per la preparazione di dolci, di vellutate e dei famosi gnocchi! Questo prodotto è protagonista dell’annuale Festa della Zucca di Caorera (Quero-Vas): in questo evento le famiglie si sfidano per determinare chi ha prodotto la zucca più grande dell’anno!

________________________________________

Miele delle Dolomiti (D.O.P.-P.A.T.)


Questo dolce prodotto della natura deriva dalla storica tradizione dell’apicoltura bellunese. Il Miele delle Dolomiti è unico nel suo genere! La grandissima varietà di fiori di montagna, colorati e profumati, ci permette di ottenere un miele dalle mille essenze: si va dai più chiari mieli millefiori del fondovalle, caratterizzati da aromi di frutta, tarassaco e lampone selvatico, agli scuri e aromatici mieli d’alta montagna, con sentori di timo, rododendro e trifoglio. Sono inoltre molto apprezzati i mieli unifloreali di castagno, acacia e tiglio.

La dolcezza di questo prodotto straordinario viene celebrata nella tradizionale Festa del Miele di Montagna, organizzata a Cesiomaggiore nel mese di agosto.

________________________________________

Mela prussiana (P.A.T.)


Il “pom prussian”, come viene definito in lingua locale, ha origini che risalgono alla fine del’Ottocento, quando alcuni minatori del paese di Faller ritornarono dalle miniere della Prussia, portando nella nostra provincia questa particolare varietà di mele. La buccia di questo frutto ha il caratteristico colore giallo-verde, con intense striature rosse, ed è una mela nota per la sua grandezza e per il sapore leggermente acidulo. Ancora oggi il pom prussian si coltiva con metodi eco-compatibili ed è per questo che la maggior parte del prodotto in commercio è di origine biologica.

La Mela Prussiana viene festeggiata ad ottobre, con l’omonima festa nel paese di Sovramonte.

________________________________________

Fragole Bellunesi e Piccoli Frutti di Bosco (P.A.T.)


Le fragole e i piccoli frutti di bosco costituiscono un vero e proprio tesoro della montagna. Gli agricoltori bellunesi hanno saputo riproporre queste colture in modo biologico e naturale, per soddisfare la crescente richiesta sul mercato. Le fragole bellunesi e i frutti di bosco sono particolarmente apprezzati per la loro dolcezza e aroma, derivati soprattutto dalla grande escursione termica giornaliera.

Questi frutti della natura sono ideali per la preparazione del gelato, storica tradizione bellunese diffusa soprattutto nella Val di Zoldo, ma anche di dolci, confetture, succhi, e crostate!

________________________________________

Noce Feltrina e Marroni (prodotti P.A.T.)


La tradizione della Noce come frutta secca e del Noce come pregiatissimo legno prealpino è per il Feltrino motivo di orgoglio e di identità territoriale. Il particolare sapore dei gherigli rende questo prodotto un ottimo ingrediente per sughi, secondi piatti e dolci. Le caratteristiche del legno invece sono apprezzate a livello internazionale per le costruzioni edili, per la mobilia e per la realizzazione di opere artistiche artigianali.

Come le noci, anche i Marroni Feltrini sono un prodotto locale rinomato; si distinguono dalle castagne per la maggior dimensione e venivano coltivati nel nostro territorio già in epoca romana. Il marrone è un ingrediente prelibato, consumato principalmente lesso o arrostito, ma utilizzato anche per dolci e secondi piatti!

________________________________________

Birra delle Dolomiti e Birrifici Artigianali


La collaborazione tra i coltivatori locali di orzo bellunese e la storica Birreria Pedavena (la più grande d’italia!) ha portato alla nascita della Birra Dolomiti! Il nostro orzo delle Prealpi Feltrine fermenta con il malto delle Dolomiti, per ottenere così una birra molto aromatica e dal gusto unico!
La tradizione dei birrifici è molto diffusa nel nostro territorio: dalla conosciuta Birreria Pedavena al Birrificio Artigianale di Quero, la birra è senza dubbio una bevanda molto apprezzata nei paesi delle Prealpi Feltrine!

________________________________________

Seguici sui Social!

#vacanzefeltrine

Instagram @bb_paradiso_cesiomaggiore

https://www.instagram.com/bb_paradiso_cesiomaggiore/?hl=it

Facebook B&B Paradiso Cesiomaggiore

https://www.facebook.com/BeB.Cesiomaggiore/?ref=bookmarks